If your language is not Italian please use the flags menu on top right to change it. Si vous parlez Francais vous pouvez visiter la verson en costruction en clicquant Version Francaise dans le menu ( mais avec moins de contenu ) ou utilizer la version Italienne avec le contenu traduit en clicquant sur le drapeau Francais en haut

Attività Missionarie

  • Distribuzione Occhiali

    Distrubuzione gratuita occhiali

  • Artiginato

    Formazione per artigianato

  • Oculistiche

    Visite oculistiche

  • Formazione

    Formazione per le madri

  • L'inizio

    Abbiamo costruito da zero, partendo da questo terreno....

  • Presenze

    Le nostre presenze

  • Partenza Container

    La partenza di un contairer di aiuti da Loano(SV)

  • Costruzione

    La costruzione della Scuola

  • Suore e Famiglie

    Attività delle Suore con le Famiglie

  • Suor Rita

    Distribuzione di Natale

  • Suora Cucina

    Una Suora prepara il cibo per le famiglie

  • Attività

    Ecco la scuola quando sarà completata !

  • Kplaime

    Il Centro di Kpalime

  • Cura Malati

    Nel dispensario si  eseguono medicazioni

  • I Nostri Bimbi

    Una Suora con i nostri bimbi

  • Herrviè

    Attività al Dispensario di Herviè

  • Arrivo Container

    Scarico di un container di aiuti

  • Aiuto Lavoro

    Aiuto al lavoro

  • Rita Bimbi

    La Nostra Madre, Suor Rita con una bimba

  • Distribuzione

    Una distribuzione di aiuti

  • Famiglie

    Un Papà che partecipa alle nostre iniziative

  • Sacerdote

    Le nostre Suore

  • Bimbi

    Uno dei nostri bimbi

sainte jeanne chantalLe visitandine vennero fondate ad Annecy, in Savoia, dove avevano trovato rifugio i vescovi di Ginevra dopo il passaggio della città svizzera al calvinismo (1535).

Il 4 giugno 1607 il vescovo Francesco di Sales (1567-1622) espresse la sua volontà di istituire una congregazione femminile alla baronessa Jeanne-Françoise Frémiot de Chantal (1572-1641), sua fedele discepola, e il 6 giugno 1610, giorno della festa della Santissima Trinità, le prime tre aspiranti iniziarono il loro noviziato presso la casa de la Galerie, alla periferia di Annency

Assieme a madre Chantal, componevano la comunità Jacqueline Favre e Charlotte de Bréchard. Inizialmente si era pensato di chiamare le religiose "figlie di santa Marta" oppure "oblate della Vergine", poi si pensò di intitolare l'istituto alla Visitazione, mistero nascosto e non celebrato solennemente. Concluso l'anno di noviziato, il 6 giugno 1611 le tre religiose emisero, in forma semplice, la loro professione dei voti nelle mani di Francesco di Sales.

Nel 1613 il fondatore diede alle visitandine le prime costituzioni: l'accesso alla congregazione era consentito anche alle vedove e alle donne con salute cagionevole (categorie alle quali era normalmente precluso l'accesso alla vita religiosa) e il fine delle suore era l'esercizio del divino amore attraverso la preghiera, la contemplazione e la visita ai poveri e agli ammalati. Il 18 settembre 1614 Margherita di Savoia, vedova del duca Francesco IV Gonzaga, posò la prima pietra del primo vero monastero della VisitazioneSu invito dell'arcivescovo Denis-Simon de Marguemont, il 26 gennaio 1615 tre visitandine si stabilirono a Lione: per impedire che e l'istituto restasse una congregazione di diritto diocesano e per consentirne uno sviluppo duraturo, l'arcivescovo, insigne canonista, suggerì al fondatore di introdurre l'osservanza della regola di sant'Agostino, la clausura e i voti perpetui (all'epoca, i soli riconosciuti dalla Santa Sede). Francesco di Sales accolse i consigli e modificò in tal senso i regolamenti delle visitandine, che vennero approvate da papa Paolo V con breve del 23 aprile 1618; la clausura venne introdotta il 16 ottobre 1618. L'ordine conobbe una rapida diffusione, soprattutto nelle regioni centromeridionali e orientali della Francia: vivente il fondatore, vennero fondati 13 monasteri e, alla morte della Chantal, le case erano 87

I monasteri della Visitazione divennero anche sede di attività educative: la mistica Margherita Maria Alacoque, monaca dell'ordine, fu tra le principali ispiratrici della devozione al Sacro Cuore di Gesù, propagata dalle visitandine.

Dopo aver subito gravi perdite durante la Rivoluzione (i circa 120 monasteri presenti in Francia vennero dissolti), l'ordine conobbe una nuova fioritura nel XIX secolo e vennero fondati numerosi nuovi monasteri in vari oaesi del mondo

Attività e diffusione

Le visitandine sono religiose di voti solenni (monache di clausura), dedite a vita di meditazione e preghiera o vivono in conventi non di clausura.

La possibilità di vivere in conventi non di clausura è stata introdotto nell'800 quando si è potuto realizzare il sogno di S. Francesco di Sales di portare le sue Figlie più a contatto con la popolazione, una modalità quasi impossibile ai tempi della fondazione della Congregazione.

Sono organizzate in monasteri autonomi, retti da una superiora: alla fine del 2008, l'ordine contava 2.073 tra monache e novizie e 137 case 

La Comunità di Loano (SV)

E' quella il cui si è predisposto questo progetto missionario, il cui coordinamento è affidato a Suor Rita Tenerezza Oclo'o ( nella foto ).

Per maggiori informazioni poete contattare la Comunità all'indirizzo

Suor Rita Tenerezza - Suore della Visitazione

Corso Europa, 34 - 17025 Loano (SV) 

Info Contatti

Come contattarci :
 
Potete contattare direttamente Madre  Rita al Cell. 347 188 3847
e-mail nsdellavisitazione@libero.it - Suore della Visitazione

Corso Europa, 36 - 17025 Loano (SV)

Se vuoi aiutare le nostre attività in Italia e nelle nostre Missioni 

con una offerta deducibile o con il tuo 5 x 1000

Per aiutarci con una offerta deducibile tramite bonifico bancario intestato a 

Conservatoria di Nostra Signora della Visitazione

 Corso Europa,  36-17025 Loano (SV)

IBAN IT25Z 03359 01600 100000 113648

Per aiutarci con il tuo 5 x 1000 indicando il nostro Codice Fiscale nella tua dichiarazione dei redditi

Cod. Fisc. 00289920092

 Se vuoi essere informato sull'avanzamento del progetto per favore indica telefono o e-mail. Grazie